Torna alla Home

Torna al testo latino

Torna all'elenco delle versioni

 

               

 

Pompeo, sconfitto, fugge in Egitto e viene ucciso

 

Mai fino a quel momento le truppe romane si erano radunate in un solo luogo nÚ in numero maggiore, nÚ con comandanti migliori, (in condizioni tali) che avrebbero potuto sottomettere facilmente il mondo intero se fossero state condotte contro i barbari. Si combattÚ allora con durissima lotta e alla fine Pompeo (fu) vinto e il suo accampamento fu distrutto. Egli stesso, messo in fuga, si diresse ad Alessandria per ricevere aiuti dal re d'Egitto, al quale era stato dato come tutore dal senato a causa della sua giovane etÓ. (Ma) egli, avendo seguito pi¨ la fortuna che l'amicizia, uccise Pompeo (e) mand˛ la sua testa e il (suo) anello a Cesare. Si dice che Cesare, avendolo visto, pianse (lett.: vers˛ lacrime) guardando la testa di un uomo tanto grande e un tempo suo genero.

 Copyright: traduzione di proprietÓ del sito www.studentimiei.it. Diritti riservati.